Progetto Mappe interattive

La complessità delle informazioni tecniche comunali risultano generalmente di difficile comprensione per i cittadini, i quali molto spesso devono recarsi presso gli uffici dell'Ente per poter consultare le proprie pratiche e per ricevere il necessario supporto alla lettura di formati concepiti solo per esperti ed addetti ai lavori.

La rappresentazione territoriale delle informazioni basata su mappe geografiche interattive offre al cittadino nuove possibilità per accedere alla base di conoscenza dell'Ente, per esaminare le proprie pratiche da casa e per consultare altre informazioni che lo riguardano (ad esempio, la particella catastale). Attraverso un semplice browser, uno smartphone o un tablet, con le mappe interattive egli può navigare il proprio territorio visualizzando informazioni, come il Piano Regolatore Generale (PRG) o il catasto, non disponibili ad oggi su portali ‘commerciali’ come Google Maps.

Con un semplice click sulle proprie particelle catastali, senza conoscerne i dati ma individuandole su una mappa, il cittadino può verificare “al volo” la destinazione d’uso e generare in automatico le stampe relative alla Indicazione di Destinazione Urbanistica, può conoscere la presenza di vincoli o fasce di rispetto; può inoltre sapere se tale particella ricade entro zone di pericolosità geologica o idraulica, oppure effettuare ricerche per località o dato catastale e stampare autonomamente le immagini di un territorio contenenti le informazioni che desidera.

Unioni e fusioni di comuni rappresentano un’occasione imperdibile per realizzare quei Sistemi Informativi Territoriali che il singolo piccolo Comune non è in grado di implementare.

SIT e Geoportale

Si possono individuare due momenti principali, che si intrecciano ma che possono essere indipendenti l’uno dall’altro: il SIT - Sistema Informativo Territoriale, che serve ad un uso interno per la creazione e l’analisi di banche dati geografiche, ed il Geoportale che, tramite il WEB, diffonde e rende possibile l’utilizzo da parte di tutti delle funzioni WebGIS e dei dati geografici che si vogliono pubblicare.

Il Sistema Informativo Territoriale (SIT)

Questo momento importante avviene spesso sfruttando l’occasione dell’informatizzazione dei PRG che comprende anche la base dati del catasto geometrico e tutti gli strati informativi geografici provinciali georeferenziati (PUP. PGUAP, CSG Carta di Sintesi Geologica, Ortofotocarte attuali e storiche, ogni altro geodato che appartiene agli OpenData, ecc.).

Il SIT consente di produrre e gestire “in proprio” la parte geografica dei dati locali propri di ogni Comune (e quindi unici e non generali), per relazionare, tramite la “chiave” di lettura geografica, i dati gestionali al territorio e viceversa.

A titolo di esempio le più diffuse tematiche dei SIT comunali: PRG, Piani attuativi, catasto, pratiche edilizie, lavori pubblici, tributi, stradario, numerazione civica, viabilità, reti tecnologiche (acqua, gas, fognatura, rete elettrica) PRIC Piano Regolatore Illuminazione Pubblica, turismo, gestione forestale, sentieri e ciclabili locali, punti di interesse locali, raccolta rifiuti, gestione del verde e dei parchi, gestione del patrimonio pubblico, gestione del fascicolo dell’acquedotto, ecc.

Il SIT è un indispensabile strumento di analisi e di supporto alle decisioni in materia di gestione del territorio, di controllo tributario, di programmazione degli interventi, di analisi e gestione della popolazione, di gestione delle attività produttive, turistiche, commerciali, ecc. 

Il Geoportale comunale

Un Geoportale è un sito WEB che utilizza WebGIS e motori di ricerca specializzati per accedere a contenuti informativi e servizi di tipo geografico. Essi forniscono un grande valore aggiunto ai portali tradizionali e costituiscono la risposta alla necessità di diffondere conoscenze e servizi anche di tipo geografico locale.

La creazione del geoportale web comunale serve a diffondere dati e geodati locali assieme a quelli di carattere più generale (provinciali, nazionali, Google, OpenStreetMap, ecc.) per renderli accessibili ai cittadini locali ma anche ad un pubblico sempre più numeroso e non specializzato.

Il Geoportale, integrato con le nuove ma consolidate tecnologie del Consorzio dei Comuni (ComunWEB, SensorCivico, ecc.) implementa e da un ulteriore impulso al sempre più diffuso utilizzo di questi strumenti innovativi che facilitano i Cittadini nella partecipazione, consapevolezza ed interazione attiva con la PA. 

Il Geoportale è un contenitore dinamico e facilmente configurabile; esso potrà contenere anche tutti i tematismi prodotti dal SIT, oltre a geodati relativi a (esempi): 

  • entità amministrative (comunità di Valle, comuni, distretti, sezioni censuarie, consorzi BIM, Consorzi forestali, distretti sanitari, unità territoriali di protezione civile o di sicurezza, aree di tutela e di gestione ambientale, zone CAP, ecc.)
  • ambiti territoriali, Zone Territoriali Omogenee del PRG, Piani di Attuazione, Piani di intervento, Piani di Edilizia Pubblica, Piani Paesistici, zone tutelate e protette, vincoli ambientali, ecc.
  • Viabilità, mobilità e trasporti reti infrastrutturali anche locali (viabilità e ferrovie, reti di trasporto anche turistico [funivie, seggiovie, traghetti, ecc.] stradari e numerazione civica, porti, aeroporti, stazioni ferroviarie, ecc.).
  • facilities ed utilities (energia elettrica, acquedotti, fognature, gas, insediamenti commerciali, parchi, impianti sportivi, strutture agricole e produttive, ecc.)
  • popolazione ed assetto urbano e rurale (demografia e distribuzione della popolazione, aree urbane, patrimonio culturale ed artistico, strutture sanitarie, strutture turistiche)
  • clima e condizioni meteorologiche (anche in tempo reale da sensori)
  • idrografia, orografia, vegetazione, paesaggio e risorse naturali
I vantaggi

L’implementazione di un SIT comunale e sovracomunale, per una gestione accurata del territorio e delle sue risorse, produce un ricaduta positiva anche sullo stesso cittadino. È chiaro che una PA efficiente porta vantaggi anche nella relazione cittadino-amministrazione.

L’adozione dei sistemi sopra descritti porta una serie di vantaggi che si possono riassumere nel forte potenziamento dei vantaggi indotti in generale dall’introduzione dell’ICT nei processi amministrativi della PA.

In sintesi, essi sono un grande miglioramento dei servizi finali resi agli utenti, rendono più efficiente l’azione della pubblica amministrazione; migliorano la qualità dei servizi pubblici erogati ai cittadini e diminuiscono i costi per la collettività.

  • Migliorano l’efficienza amministrativa della PA;
  • Favoriscono l’interoperabilità tra le amministrazioni;
  • Rendono trasparenti i procedimenti;
  • Consentono l’accesso ai servizi on-line 24 ore su 24;
  • Riducono costi e tempi per la PA e per il Cittadino (riduzione degli accessi agli uffici comunali -> risparmio di tempo -> riduzione del traffico -> risparmio energetico -> vantaggi ecologici);
  • Garantiscono un trattamento paritario per tutti i cittadini;
  • Contribuiscono alla dematerializzazione dei documenti;
  • Contribuiscono alla formazione di OpenData (anche di geodati)
  • Favoriscono i processi partecipativi
  • Facilitano lo scambio di esperienze ed il miglioramento delle competenze all’interno della PA.
  • Ecc.
I potenziali Utenti

I potenziali utilizzatori del Geoportale potranno essere:

I tecnici ed Organi Decisionali Comunali; possono avere sempre a disposizione i dati utili al loro lavoro, senza dover abbandonare la loro postazione per recarsi in altri uffici o, addirittura in altri comuni (nel caso di Fusione di Comuni). Per lo stesso motivo, anche altri tecnici legati al Comune possono trarre gli stessi benefici (aziende municipalizzate, vigili urbani, custodi forestali, ecc.)

I Professionisti e le Aziende che possono consultare i geodati locali dal loro studio e scaricare dati di loro competenza ed utilità evitando di doversi recare in comune.

Possono inoltre fornire dati o compilare da casa la modulistica necessaria

Il Cittadino Locale Utente

Attraverso un semplice browser, uno smartphone o un tablet, può navigare il proprio territorio visualizzando informazioni, come il PRG, il catasto, ecc. non disponibili su portali ‘commerciali’ come Google Maps, Google Earth, ecc.

Con un semplice click sulle proprie particelle catastali, senza conoscerne i dati ma individuandola sulla mappa, verifica “al volo” la destinazione d’uso e generare in automatico una Indicazione di Destinazione Urbanistica.

Questa funzionalità sgrava di fatto anche gli uffici tecnici in quanto professionisti e semplici cittadini possono eseguire prove, analisi e verifiche; si recheranno in comune solo al bisogno e già documentati.

Il Cittadino Locale Attivo (con ComunWEB e/o SensorCivico)

Ad esempio, se il PRG è in via di adozione, durante la fase delle Osservazioni, il Comune è tenuto a pubblicare nel proprio sito internet o su quello del Consorzio dei Comuni Trentini l’elenco delle osservazioni pervenute ed una planimetria con l’indicazione delle parti di territorio oggetto di osservazioni; con il Geoportale integrato con ComunWEB, può vedere le particelle interessate e consultare le osservazioni fatte senza doversi per forza recare in Comune.

Altro esempio: La pubblicazione di banche dati geografiche come la localizzazione dei punti di illuminazione pubblica servirebbe all’ufficio tecnico comunale per la gestione accurata della stessa illuminazione (esempio tipo di lampada, data collocazione, data revisione, ecc.), mentre il cittadino attivo segnala, sempre attraverso il geoportale integrato con SensorCivico, eventuali anomalie come lampioni fuori uso, ecc.

Ovviamente questo esempio si estende facilmente anche ad altri settori importanti relativi all’ambiente e territorio, commercio e negozi, cultura, turismo, lavori pubblici, ecc.

Il Turista

La pubblicazione Web di geodati locali relative a farmacie, ristoranti, uffici postali, ecc. è utile sia al cittadino che al turista in quanto la localizzazione di queste informazioni sarebbe è corredata da attributi aggiuntivi come orari, numeri telefonici, ecc.

La pubblicazione di informazioni relative ad esempio alle piste ciclabili, alle aree di sosta, panchine, schede informative sulle emergenze naturalistiche, fotografie è di interesse per il turista e per il commerciante che può pubblicizzare indirettamente la propria attività (bar, hotel, ristoranti, agriturismi, negozi in generale)