OpenAgenda

Gli eventi culturali sono tra i dati più ricercati dai cittadini, tanto da rientrare nell’elenco delle basi di dati chiave , definito nell’ambito degli Open Data del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione. A livello nazionale, la raccolta di dati sugli eventi culturali aggiornati in tempo reale costituisce ancora una sfida aperta, su cui è attivo il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

OpenAgenda è un’applicazione nata in coerenza con il percorso metodologico seguito in questi ultimi anni dal Consorzio dei Comuni Trentini – nel rispetto delle direttive di AGID – per mettere a fattor comune fabbisogni e istanze presentate dalla compagine sociale rispetto a temi di interesse generale, per la promozione di prodotti informatici progettati e realizzati con codice software aperto (Open Source) - per cui qualsiasi azienda / ente può scaricare il codice sorgente senza nulla chiedere a nessuno e attivarlo autonomamente - quindi riusabili su larga scala, e per produrre significativi risparmi, anche di tipo economico, all’interno del sistema della PA locale.

Un prodotto decisamente innovativo, scalabile, rilasciato interamente in Open Source , conforme al Piano Triennale per l’Informatica nella PA e alla struttura dati definita dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, realizzato come output di un progetto ideato e realizzato d’intesa tra Comune di Ala, Consorzio dei Comuni Trentini e Opencontent.

OpenAgenda, facilita la collaborazione tra i soggetti che animano la vita culturale e sociale di una comunità locale: associazioni, biblioteche e musei possono raccogliere i propri eventi in un unico calendario che ne facilita la diffusione multi-canale, in coordinamento con il Comune.

E’ quindi uno strumento che può essere utilizzato per rafforzare e valorizzare ulteriormente le relazioni tra Amministrazione locale e territorio, secondo il paradigma dell'OpenGovernment e attraverso un’ottica “Cittadino-centrica”, ovvero attraverso un nuovo modo di intendere le relazione PA – cittadino fondato su trasparenza, partecipazione e collaborazione; cittadino che diventa quindi, al tempo stesso, produttore e consumatore di servizi.

OpenAgenda consente di raccogliere ed organizzare una grande quantità di eventi locali, offrendoli ai cittadini attraverso una interfaccia semplice e fruibile da qualsiasi dispositivo elettronico (pc, tablet, smartphone, totem, ...) e di produrre automaticamente delle brochure pdf per una eventuale diffusione di locandine cartacee, in cui ciascun evento viene contrassegnato da un QRcode, garantendo quindi in automatico il “passaggio dalla carta al digitale”.

Clip presentazione OpenAgenda

Per saperne di più: 

-manuale operatori

-manuale associazioni

Piattaforme attive:

-ViviAla

-ViviAvio

-Eventi Mori

-ViviAmo Bolzano

Testimonianze e riconoscimenti:

Claudio Soini: Sindaco del Comune di Ala 

Giovanni Vetritto: Dirigente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Affari Regionali e Autonomie 

Gabriele Ciasullo: Agenzia per l'Italia digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Paolo Traverso: Direttore ICT Fondazione Bruno Kessler 

Sergio Bettotti: Dirigente Generale Dipartimento Cultura, Turismo, Promozione e Sport della Provincia autonoma di Trento 

Alessandro Zorer: Presidente Trentino Network

Alessandro Longo: Direttore di Agendadigitale.eu 

Federico Secchi: Sindaco del Comune di Avio

Gianni Saiani: Assessore alla Comunicazione del Comune di Ala

Patrizia Caproni: Assessore alla comunicazione e alla cultura del Comune di Mori

Flavio Bianchi: Assessore all'associazionismo e allo sviluppo economico del Comune di Mori

Marina Pastrello: Responsabile Ufficio Cultura, Turismo e Sport del Comune di Ala

Antonio Internò: Società Ciclistica Avio

 

Luca Moro: Apecheronza Basket Avio

 

Gino Comper: Presidente della proloco di Mori

 

Michele Moscatelli: Presidente del coro Incanto Alpino e del carnevale Mori Vecio

 

Corrado Bungaro: Direttore della Scuola Musicale dei Quattro Vicariati

Aniello Onorati: Presidente Sistema Cilento 

Daniele Gortan: Direttore ComPa Friuli Venezia Giulia 

Dimitri Tartari: Coordinatore Agenda Digitale Regione Emilia Romagna 

Stefano Savaris: Segretario Consorzio BIM Piave Belluno  

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina OpenAgenda, gli open data per lo sviluppo economico