Regolamento uso rete civica

Come noto, il Garante per la protezione dei dati personali, con deliberazione di data 2 marzo 2011, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 64 del 129 marzo 2011, ha approvato le “Linee guida in materia di trattamento di dati personali contenuti in atti e documenti amministrativi, effettuato da soggetti pubblici per finalità di pubblicazione diffusione sul web”.In relazione ai contenuti di tale documento, come comunicato nelle circolari n. 1 e n. 30 del 2011, Area giuridica e Servizio privacy del Consorzio hanno condiviso riflessioni ed approfondimenti, anche attraverso un confronto con altri enti pubblici, con particolare riguardo alla ponderazione del bilanciamento dell’interesse alla riservatezza e del diritto all’oblio con l’interesse alla trasparenza dell’azione amministrativa.

Come noto, recentemente è stato approvato un organico quadro legislativo in materia di trasparenza previsto e dettato principalmente dalla legge 6 novembre 2012 n. 190, dal decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, dalla legge provinciale 30 maggio 2014 n. 4 e, da ultimo, dalla legge regionale 29 ottobre 2014 n. 10, in vigore dal 19 novembre 2014.

In particolare, in virtù della competenza legislativa regionale in materia di ordinamento dei comuni, statutariamente prevista, le disposizioni della legge regionale n. 10/2014, con cui si è effettuato l’adeguamento agli obblighi di trasparenza di cui alla legge 190/2012, si applicano anche ai comuni e alle comunità.

L’entrata in vigore di tale normativa rende necessario un aggiornamento con modifiche del testo del Regolamento dell’informazione sull’attività comunale attraverso la rete civica e di gestione dell'albo pretorio elettronico negli articoli che disciplinano la materia della trasparenza.

Giovedì, 28 Giugno 2012 - Ultima modifica: Venerdì, 10 Luglio 2015