Sale e attrezzature comunali prenotabili con un click

Ville d’Anaunia, ecco la nuova piattaforma StanzeComuni: associazioni e cittadini possono prenotare palestre e strutture. Il calendario è pubblico e facilmente consultabile anche da smartphone e tablet

La schermata di StanzeComuni, piattaforma attivata a Ville d'Anaunia

Prenotare e riservare con un click sale, palestre e attrezzature comunali. A Ville d’Anaunia adesso si può, grazie alla nuova piattaforma “SpaziComuni ” elaborata dall’area Innovazione del Consorzio dei Comuni Trentini.

Un servizio che si aggiunge a SensorCivico e Dimmi, già adottati dall’amministrazione guidata dal sindaco Francesco Facinelli e apprezzati dalla cittadinanza. Il progetto SpaziComuni è stato invece progettato dal vicesindaco di Ville d’Anaunia Romina Menapace in sinergia con l’area Innovazione del Consorzio con il responsabile Walter Merler. Uno strumento digitale che consente di prenotare le varie strutture comunali, oltre alle attrezzature disponibili.

“SpaziComuni” è accessibile anche da chi predilige smartphone e tablet e il calendario per la prenotazione online di ogni spazio è pubblico e facilmente consultabile. Con un semplice click, chiunque può prenotare ciò di cui ha bisogno. Per quanto riguarda le attrezzature, attualmente sono disponibili sula piattaforma soltanto quelle di proprietà del Comune, ma le associazioni del territorio possono mettere a disposizione di tutti anche panche, tavoli, furgoni, stoviglie e attrezzature sportive. Il responsabile di questi beni sarà sempre l’associazione proprietaria che stabilirà le regole e l’eventuale prezzo di prestito. Nella prenotazione di strutture e attrezzature di proprietà comunale, si fa sempre riferimento al regolamento.

Come detto, tutto questo è stato reso possibile dall’area Innovazione del Consorzio dei Comuni Trentini che ha concretizzato l’idea: «Questo lavoro non inizia e finisce a Ville d’Anaunia - osserva il responsabile Walter Merler -. Nell’ottica della collaborazione tra Comuni sarà reso replicabile e messo a disposizione a tutti coloro i quali ne fossero interessati; il programma è open source. Qualora gli amministratori di altre municipalità avessero nuove idee, siamo disponibili a lavorare insieme per realizzarle, poiché i progetti più interessanti sono proprio quelli che nascono da specifiche esigenze dei Comuni, e che risolvono problemi reali». «Collaborare, scambiarsi idee, e fare rete sono le parole chiave per efficientare i servizi» aggiunge il sindaco Francesco Facinelli, orgoglioso che questa bella iniziativa sia partita proprio da Ville d’Anaunia.

“Il passo successivo su cui stiamo lavorando, seppur con qualche difficoltà, è quello di consentire il pagamento online e dotare sale e palestre di porte apribili con la tessera sanitaria di chi le ha prenotate - riferisce il vicesindaco Menapace -. In questo modo non sarà più necessario che il cittadino si rechi agli sportelli comunali per il ritiro e la consegna delle chiavi e per il pagamento e il ritiro della cauzione”. Ovviamente rimane la possibilità di prenotare tutte le strutture disponibili presso gli sportelli comunali di Nanno, Tassullo e Tuenno.

- - - - - - - - - 

l'Adige

Le sale pubbliche prenotate con un click

Mercoledì, 07 Giugno 2017 - Ultima modifica: Giovedì, 06 Luglio 2017