Area Segreteria

La Segreteria del Consorzio svolge tutte le funzioni di carattere generale di una segreteria tra cui organizzazione e gestione dell’accoglienza, dei flussi informativi in entrata ed in uscita; la registrazione, protocollazione ed archiviazione dei documenti; la redazione di testi e l’organizzazione di riunioni e trasferte. 

Nel caso specifico, oltre a tali attività generiche, gestisce anche alcune attività di vario interesse che, secondo specifiche norme, sono diventate di competenza del Consorzio. 

In particolare fra le attività generiche seguite dalla Segreteria si possono elencare le seguenti:

  • segue e sovraintende la protocollazione dei documenti indirizzati o inviati dal Consorzio;
  • gestisce il centralino telefonico smistando le telefonate a chi di competenza;
  • segue tutte le altre attività di segreteria offrendo supporto a tutte le Aree del Consorzio;
  • sovraintende la manutenzione delle attrezzature e degli spazi del Consorzio nonché la prenotazione delle sale che vengono messe a disposizione dal Consorzio agli Enti Soci o ad altri Enti per eventi di tipo istituzionale.

Oltre ai compiti di carattere generale di competenza di una segreteria, la Segreteria si occupa anche di alcune attività che, nel corso degli anni, sono diventate di competenza del Consorzio su specifiche indicazioni normative. Fra le più importanti troviamo:

  • gestione delle operazioni di verifica della regolarità contributiva (DURC) ai fini del commercio ambulante per conto di tutti i Comuni del Trentino;
  • supporto al SUAP Telematico.

Questi servizi vengono erogati tramite l'utilizzo di portali e banche dati create dal Consorzio in collaborazione con altri Enti trentini. Per informazioni più dettagliate si rimanda alla pagina dedicata ai relativi progetti.

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso la Comunità Alto Garda e Ledro

Martedì 30 maggio si terrà il settimo incontro territoriale del processo partecipativo presso la Comunità Alto Garda e Ledro, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso la casa della cultura - ex caseificio a C...

Lunedì 29 maggio si terrà il settimo incontro territoriale del processo partecipativo presso la casa della cultura - ex caseificio a Caldonazzo, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Avviso di una selezione per l'assunzione di un/una dipendente da inserire nell'Area Consulenza

Avviso di una selezione per l'assunzione a tempo determinato e a tempo pieno, per la durata di un anno, prorogabile entro il limite massimo stabilito dalle disposizioni vigenti, di un/una dipendente da inserire nell'Area Consulenza - temine presentazione domande il 9 giugno 2017 ad ore 12.00

Convegno "L' abitare collaborativo, il Co-housing e il riuso di spazi vuoti in Trentino"

Grande partecipazione, sia di Amministratori che di Tecnici di settore, al convegno “L'abitare collaborativo, il Co-housing e il riuso di spazi vuoti in Trentino”, tenutosi venerdì 12 maggio.

E’ stata l’occasione per dare un contributo alla circolazione di progetti attivati con successo, non solo in Regione ma anche in altri Comuni italiani ed in Europa, presentando una serie di brevi interventi su tematiche di stringente attualità per le Amministrazioni, che si stanno interrogando sul welfare del futuro, muovendo passi interessanti di innovazione sociale.

La mattinata ha avuto inizio con l’introduzione ai lavori da parte dell’Assessore del Consiglio delle Autonomie Locali Monica Mattevi, Sindaco del Comune di Stenico, la quale ha voluto sottolineare l’importanza del tema trattato con un taglio programmatico, con l’intento di dare voce a un tipo di welfare capace di rinnovare ed efficientare le risorse già disponibili, per aumentare il rendimento degli interventi delle politiche sociali che vanno a beneficio non solo delle persone coinvolte ma dell’intera comunità.

Si è quindi proceduto alla presentazione di alcune esperienze provinciali, in particolare l’Assessore alle Politiche sociali della Comunità della Val di Non Carmen Noldin e la dott.ssa Paola Andrighettoni del Comune di Trento hanno sottolineato come l’obiettivo primario sia quello di favorire l’inserimento sociale di persone singole e nuclei  familiari in difficoltà, residenti o presenti sul territorio, che  necessitano di una risposta a bisogni abitativi e di un  accompagnamento per dare continuità  al loro percorso di inclusione sociale, attraverso il coinvolgimento della comunità locale, promuovendo una cultura dell’abitare collaborativo in diverse forme e contesti.

Dal territorio trentino si è passati al contesto più ampio, Cinzia Boniatti e Enrico Bramerini di Cohousing Trentino 2WEL hanno illustrato una panoramica di forme innovative ed evolute nello scenario italiano ed europeo, raccontando e descrivendo cosa è l’abitare collaborativo e quale è la situazione attuale.

Successivamente, attraverso l’intervento di Flaviano Zandonai di Euricse, Giovanni Campagnoli di Riusiamo l’Italia e Tommaso Dal Bosco di IFEL Fondazione ANCI, la discussione ha posto l’attenzione sulle questioni attualmente prioritarie, ovvero spazi, politiche e pratiche di co-housing, concentrandosi sull’innovazione sociale e la creazione di valore economico e sociale, che scaturiscono da tali azioni, sottolineando come sia necessario riflettere sulle modalità di attivazione di buone politiche da parte delle Amministrazioni.

A tali riflessioni, ha fatto seguito l’intervento di Francesco Premi di Habitec, il quale ha individuato alcune soluzioni possibili, circa il bisogno di incrementare la sostenibilità sociale, ambientale ed economica, attraverso la rigenerazione edilizia grazie alla leva energetica e sociale; per dare una chiave di lettura più approfondita di tale fenomeno, Francesco Pisanu della Fondazione Franco Demarchi, ha quindi delineato il concetto di capitale sociale e come esso si crea e si sviluppa all’interno delle comunità di co-housing.

La conclusione dei lavori, da parte dell’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Trento Mariachiara Franzoia, ha focalizzato l’attenzione su obbiettivi e risultati sino ad ora raggiunti, nonché su possibili passi da seguire per sviluppare il co-housing in Trentino.

Per richiedere la visione dei lavori del convegno, si prega di fare riferimento all’Area Formazione all’indirizzo mail formazione@comunitrentini.it o al numero telefonico 0461 239619.

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso l'Aula Magna Scola ladina de fascia a Poz...

Venerdì 26 maggio si terrà il settimo incontro territoriale del processo partecipativo presso l'Aula Magna Scola ladina de fascia a Pozza di Fassa, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso l'Istituto Culturale Mocheno a Palù del F...

Martedì 23 maggio si terrà il sesto incontro territoriale del processo partecipativo presso l'Istituto Culturale Mocheno a Palù del Fersina, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso il Teatro Valle dei Laghi - Vezzano (Comu...

Lunedì 15 maggio si terrà il quinto incontro territoriale del processo partecipativo presso il Teatro Valle dei Laghi - Vezzano (Comune Vallelaghi), organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso la Comunità della Valle di Sole

Martedì 9 maggio si terrà il quarto incontro territoriale del processo partecipativo presso la Comunità della Valle di Sole, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso la Comunità Alta Valsugana e Bersntol

Mercoledì 3 maggio si terrà il terzo incontro territoriale del processo partecipativo presso la Comunità Alta Valsugana e Bersntol, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Incontro territoriale della Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol presso la Comunità del Primiero

Mercoledì 12 aprile si terrà il secondo incontro territoriale del processo partecipativo presso la Comunità del Primiero, organizzato dalla Consulta per lo Statuto Speciale per il Trentino - Alto Adige/Südtirol, al quale seguiranno analoghi incontri nelle altre Comunità di Valle. Si tratta di una preziosa occasione di confronto con la cittadinanza per presentare il documento preliminare approvato dalla Consulta e raccogliere iniziative, stimoli, suggerimenti per la riforma della carta fondamentale della nostra autonomia. Saranno illustrati i canali telematici a disposizione del processo partecipativo: "iopartecipo" e "ioracconto", disponibili al seguente indirizzo web: https://www.riformastatuto.tn.it/

Modulistica unificata

Come noto la finanziaria provinciale per l’anno 2012 (L.P. 27 dicembre 2011 n. 18 ) prevede, all’articolo 24 comma 1 lett. b), quanto segue:

“8. Nelle materie disciplinate dalle leggi provinciali, per favorire l’uniformità nella loro applicazione da parte degli enti locali, la Provincia di intesa con Consiglio delle autonomie locali definisce la documentazione necessaria e approva i moduli e formulari concernenti i procedimenti amministrativi gestiti dai Comuni e dalle Comunità, anche per ridurre gli oneri amministrativi per i cittadini e le imprese. I Comuni e le Comunità devono rendere disponibili anche per via telematica i moduli e i formulari definiti secondo le modalità previste da questo comma e devono chiedere ai cittadini e alle imprese unicamente la documentazione individuata come necessaria ai sensi di questo comma.”

SUAP

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è uno strumento di semplificazione amministrativa che utilizza a sua volta altri strumenti di facilitazione quali la SCIA, il silenzio assenso, l’accordo tra amministrazione e privati, la conferenza di servizi ecc. e le tecnologie ICT al fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione e imprese ed accelerare le procedure per l’avvio e l’esercizio delle attività produttive.

Verifica della regolarità contributiva (DURC) degli ambulanti

Il Consorzio, secondo specifiche direttive normative, gestisce per conto di tutti i Comuni della Provincia, la verifica della regolarità contributiva dei soggetti abilitati all’esercizio del commercio su aree pubbliche nel territorio provinciale.

Il servizio viene offerto dal 2012 per i soggetti che operano il commercio su aree pubbliche con licenze rilasciate dai Comuni della Provincia, mentre con l'anno 2014 è stato implementato anche nei confronti dei soggetti iscritti nelle graduatorie di spunta.