Collegio sindacale

Sezione dedicata al Collegio Sindacale

Il Collegio Sindacale, nominato se obbligatorio per legge o se comunque nominato, si compone di tre membri effettivi e due supplenti, eletti dall’Assemblea che ne nomina il presidente.

I sindaci restano in carica per tre esercizi e scadono alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo al terzo esercizio della carica.

La cessazione dei sindaci per scadenza del termine ha effetto dal momento in cui il Collegio Sindacale è stato ricostituito. Essi sono rieleggibili.

La retribuzione annuale dei sindaci è determinata dall’Assemblea all’atto della nomina, per l’intero periodo di durata del loro ufficio.

Al Collegio Sindacale può essere attribuito anche il controllo contabile; in tal caso esso deve essere integralmente composto di revisori contabili iscritti nel registro istituito presso il Ministero della Giustizia.

Nome dell'organo politico
Collegio sindacale
Competenze

Il controllo contabile, se non è attribuito al Collegio Sindacale ai sensi dell’articolo precedente, è esercitato da un revisore contabile o da una società di revisione ai sensi degli artt. 2409-bis e seguenti del Codice Civile o da altro soggetto ritenuto idoneo dalla legge.

Presidente

Mercoledì, 27 Febbraio 2013 - Ultima modifica: Martedì, 07 Luglio 2015