Riqualificazione e valorizzazione del compendio Miralago: #dimmiRiva

Si svolge alle ore 11 di venerdì 10 ottobre 2014 al compendio Miralago la premiazione del concorso d'idee per la Riqualificazione e valorizzazione del compendio Miralago, e la contestuale inaugurazione della mostra di tutti gli elaborati partecipanti. 

Si tratta dell'inizio di un percorso di partecipazione e confronto dell'amministrazione comunale con la cittadinanza, che sarà sollecitata ad esprimersi per mezzo di dimmiRiva, un innovativo progetto sviluppato con il contributo del Consorzio dei Comuni trentini. 

In sostanza, è un concorso di idee, dunque un'iniziativa non vincolante, il cui obiettivo è disporre di un primo nucleo di suggerimenti qualificati, con il quale avviare un percorso di confronto e riflessione collettiva circa le scelte su un compendio di straordinario pregio e rilevante valore ambientale. Per questo la mostra vuole essere il punto di partenza di una riflessione allargata alla cittadinanza, invitata a visitare la mostra allestita per la durata di tre settimane, lasciando le proprie opinioni direttamente in loco secondo la procedura lì illustrata, oppure via Twitter usando l’hastag #dimmiRiva o con un’e-mail a dimmiriva@comune.rivadelgarda.tn.it.

Tutti gli aggiornamenti sul sito web del Comune www.comune.rivadelgarda.tn.it

«Voglio rivolgere ai miei concittadini un caloroso invito alla partecipazione – dice il sindaco Adalberto Mosaner – perché davvero desidero che sia tutta la città a decidere il futuro del compendio Miralago. Per questo le opinioni di tutti saranno lette e valutate con attenzione dalla Giunta municipale, e potranno essere pubblicate nel documento di sintesi, il quale sarà oggetto di una presentazione formale nel Consiglio comunale, e quindi consegnato allo studio di architettura vincitore del concorso di idee».

Per quanto riguarda il concorso di idee, come si sa (in quanto già comunicato in precedenza da Lido di Riva del Garda Srl e riportato dai media locali) delle trentatré proposte progettuali che hanno partecipato al concorso, la commissione giudicatrice ha scelto quella formulata dal raggruppamento composto dal capogruppo studio associato Artecno di Rovereto, dalla società Emilio Pizzi Team Architects di Milano, dallo studio associato Emmetiemme di Riva del Garda, dall’architetto Simona Prezzi di Rovereto e dall’architetto Davide Consolati di Volano. Al secondo posto la proposta progettuale del team guidato dal giovane architetto parmigiano Alessandro Gattara, coaudiuvato dal conterraneo Lucio Serpagli e dall’architetto rivano Fabio Pederzolli. Il terzo posto, infine, è stato assegnato al progetto ideato dal team guidato dallo studio associato Landesign di Pesaro, composto dagli architetti Alberto Giangolini e Sabina Filippi.

Giovedì, 09 Ottobre 2014 - Ultima modifica: Martedì, 21 Luglio 2015