Cerca nel sito:

ricerca avanzata »

Home / Personale / Pareri / assicurazione / Assicurazione per colpa grave

 

Personale

Assicurazione per colpa grave

Data pubblicazione : 01/07/2008

Il comma 59, dell'art. 3, della L 244/2007, secondo i commentatori viene solamente a confermare quanto più volte sostenuto dalla magistratura contabile e cioè la illegittimità di copertura, con polizze assicurative, della responsabilità amministrativa e contabile.

La Corte dei Conti ha più volte ribadito che le norme che prevedono la possibilità di copertura degli amministratori e dei dipendenti "sono da leggersi in conformità ai principi di preminente rilievo pubblicistico in tema di responsabilità amministrativa, nel senso dell'ammissibilità di coperture assicurative per danno diretto dell'ente verso terzi, esclusa invece la copertura dei pubblici amministratori o dipendenti con riferimento alla responsabilità amministrativa di questi per danno erariale verso i comuni e le province" (tra le tante sez. giur. Sicilia 3054 dd. 25.10.2006).

Sino ad oggi, peraltro, lo stato di ipotetica illegittimità del provvedimento che ha autorizzato la stipula di polizze per la copertura della responsabilità amministrativa poteva determinare danno erariale che rientrava a sua volta nelle ipotesi di copertura assicurativa, da luglio di quest'anno, invece, le cose cambiano: la finanziaria dichiara espressamente la nullità della polizza, prevedendo altresì il pagamento di una sanzione da porre a carico di chi ne ha consentito la stipula.

Considerando questa norma come una norma fondamentale in materia contabile, riteniamo che la stessa non possa ritenersi avulsa dal sistema giuridico trentino e che sia quindi applicabile anche nella nostra provincia.

Dopo attenta analisi e confronto, e confortati anche da parere dell'ANCI nazionale ("...questa norma non impedisce che l'amministratore/dipendente possa autonomamente e a proprio carico stipulare una polizza a copertura della responsabilità amministrativa e contabile per danni provocati alla P.A."), come consorzio abbiamo ritenuto opportuno predisporre per tempo una soluzione assicurativa che garantisse la legittimità della copertura della responsabilità "professionale" di amministratori e dipendenti in modo da offrire una possibilità assicurativa certa a far data dall'entrata in vigore della norma in parola.

Per completezza di informazione precisiamo che alcuni commentatori ritengono percorribile anche la strada della stipula da parte dell'ente della polizza RC dell'ente comprensiva della copertura della responsabilità amministrativa, ma che accolli all'amministratore o al funzionario la quota di premio inerente.